...

Consegna e installazione gratuita

Carrello

Pizza sul BBQ

impasto pizza

Pizza, Barbecue… ok ma l’impasto ?
Per l’impasto della pizza sul barbecue, servono:
• 400 g farina per pizza
• 200-230 ml d’acqua
• 20 gr d’olio
• 8 gr di lievito secco
• 10 gr di sale
• 1 cucchiaino di zucchero

pizza bbq

Una pasta troppo “bagnata” s’incollerà, brucerà e sarà praticamente impossibile da lavorare, mentre una più “secca” invece non s’incollerà, rimarrà più morbida e terrà benissimo.

Una volta che avrete finito con l’impasto, dividetelo in varie pallette che poi una volta stese diverranno le vostre pizze (con queste quantità ve ne dovrebbero uscire tra 3 e 4) e lasciatele lievitare coperte da un panno inumidito (inumidito: non bagnato!) per almeno 4 ore.

Fuoco Pizza Barbecue : Il trio infernale

Ora passiamo al fuoco, per questa ricetta vi servirà un fuoco alto, 250 gradi, e si cuoce tutto al calore diretto. L’ideale è acquistare una pietra ollare che non copra tutta la superficie del barbecue così facendo faremo sia cottura diretta che indiretta allo stesso tempo, la pietra ollare va posizionata 5 min prima di metterci sopra la nostra pizza, essenzialmente: una pietra rovente brucerà la vostra pizza invece di cuocerla…

Adesso, sono passate almeno 4 ore di lievitazione, avete acceso un fuoco con tutti i crismi e avete posizionato la pietra nel punto sacro del vostro barbecue Pianetagrill, non vi rimane che stendere la pasta.
Chiudete il coperchio e lasciate passare 1 minuto e mezzo/2 minuti passati i quali, riaprite il coperchio, condite la vostra pizza come più vi piace (margherita, verdure, pulled pork; se mettete la mozzarella, abbiate l’accortezza di usare mozzarella per pizza o mozzarella “vecchia” senza liquidi).

È buona norma girare la pizza di 90 gradi in modo da cuocerla più uniformemente ed evitare bruciature sul fondo, pizza sarà pronta in 3 min circa (o quando cominceranno ad apparire le caratteristiche bruciacchiature)

pizza

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Novità BBQ Ibrido

Usare sia il gas che il carbone, sullo stesso BBQ?
Da oggi i vostri sogni si realizzano!
bbq ibrido

Novità! Il BBQ ibrido, funzionante sia a gas che a carbone grazie all’utilizzo di una pratica vaschetta in acciaio inox.
Basterà posizionare la vaschetta in acciaio inox all’interno del BBQ, grazie alla sua struttura ad incastro si inserirà perfettamente sui bruciatori. Una volta inserita la vaschetta, al suo interno si potrà posizionare il carbone, accendere i bruciatori sottostanti ed il gioco è fatto.
Pratico, veloce e funzionale.. cosa volere di più?

Specifiche tecniche acciaio inox 304 vs 430.

La scelta dell’acciaio su cui si cuociono carne, verdure, pesce e cibi in generale è di importanza fondamentale per la salute del nostro organismo, per questo noi di Pianeta Grill utilizziamo l’acciaio inox per le nostre griglie e piastre di cottura.

Nei barbecue (sia a gas che a legna) vengono raggiunte alte temperature: ciò significa che i componenti chimici con cui è realizzata la griglia possono rilasciare sostanze e metalli che vengono assorbite dai cibi, e quindi digerite, l’acciaio inox non ha questi problemi perché per fondere deve avere una temperatura minima di 1450° quindi temperature difficilmente se non impossibile da raggiungere con un barbecue.

Gli acciai per cottura devono essere acciai di qualità: essere utilizzabili per la cottura dei cibi, stabili alle alte temperature, e resistenti alla corrosione nel tempo.

Pianeta Grill utilizza principalmente 2 tipi di acciaio per i barbecue e le griglie di cottura: l’acciaio inox 304 e l’acciaio inox 430.

Sia l’acciaio 304 che l’acciaio 430 rientrano, secondo il Decreto del Ministero della Sanità del 21 marzo 1973, tra gli acciai che possono essere in contatto con gli alimenti.